Home > Servizi > Analisi Chimiche e HACCP

    
     

La disponibilità di locali laboratorio, attrezzati con strumentazione scientifica necessaria all’attività di ricerca e per la determinazione di parametri chimico-fisici, consente ad IRSEA di effettuare analisi su matrici di vario tipo come terreni, alimenti, acque ecc. oltre che, in caso di necessità, la caratterizzazione dei rifiuti con l’assegnazione del relativo codice C.E.R. (Catalogo Europeo dei Rifiuti). I campioni (accompagnati dalle informazioni necessarie all’identificazione e caratterizzazione degli stessi) possono essere portati direttamente presso il laboratorio o, se richiesto, lo staff di IRSEA può prenotarne il ritiro tramite corriere. A titolo esemplificativo, vengono di seguito riportate alcune delle matrici ed analisi di routine. Tuttavia, per ulteriori esigenze e più approfondite informazioni, è possibile contattare il centro per concordare quanto necessario ed eventualmente richiedere un preventivo.

Analisi su terreno. I parametri normalmente determinati sono la tessitura per la valutazione della composizione in sabbia, limo e argilla, carbonio organico, reazione-pH, calcare totale e attivo, conduttività elettrica, azoto totale, fosforo assimilabile, potassio, calcio, magnesio e sodio scambiabili e capacità di scambio cationico (CSC). La richiesta di altri elementi da ricercare (come il ferro, il rame, lo zinco, ecc.) può comunque essere effettuata se preventivamente concordata.

Analisi su acqua. Si effettuano analisi chimico-fisiche e microbiologiche su acque irrigue, reflue, industriali e potabili. I parametri standard riguardano la misura del pH, conducibilità elettrica, alcalinità, SAR, nadjSAR, solfati, carbonati e bicarbonati, nitrati, ione ammonio, durezza, fosfati, potassio, magnesio, sodio, cloruri, TDS, torbidità. L’analisi microbiologica normalmente prevede la conta dei batteri coliformi totali, coliformi fecali, streptococchi fecali, Escherichia coli, conta batterica a 22° e 37°, ma anche COD e BOD5. 

Analisi su vino, olio, latte e altri alimenti. Le normali analisi su tali matrici riguardano ogni tipo di parametro richiesto.

Analisi e caratterizzazione dei rifiuti. Secondo i codici CER e normativa.

HACCP. L’Hazard Analysis Critical Control Point è un insieme di procedure mirate a garantire la salubrità degli alimenti, basate sulla prevenzione prima ancora che sull'analisi del prodotto finito. L'HACCP prevede l'obbligo di applicazione, ai sensi del Reg. 852/04/CE, del protocollo HACCP per tutti gli operatori del settore alimentare, cioè tutti i responsabili/operatori coinvolti nella produzione primaria di un alimento (raccolta, mungitura, allevamento), nella sua preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore. Alimenti sono pure le bevande, pertanto anche chioschi, discoteche, sale cinematografiche, sagre, eventi di degustazione, ecc. devono applicare un opportuno protocollo HACCP. Nel 2006 il sistema HACCP è stato reso obbligatorio anche per le aziende che hanno a che fare con i mangimi per gli animali destinati alla produzione di alimenti (produzione delle materie prime, miscele, additivi, vendita e somministrazione). IRSEA offre la possibilità di redigere, implementare e gestire il piano HACCP aziendale, occupandosi di effettuare le analisi necessarie sia in fase iniziale che durante il periodo di applicazione del piano stesso. Su richiesta, è possibile anche organizzare corsi di formazione per il personale alimentarista (O.S.A.) ottenendo la relativa certificazione a norma di legge. Per ulteriori informazioni e per sapere di più su cosa sia necessario alla redazione del piano è possibile contattare IRSEA.

   

   

I.R.S.E.A.
C.da Cirito - Chiaramonte Gulfi (RG)
Telefono: 0932.926165
Email: info@irsea.it
P. IVA: 01538450881

Cookie Policy | Privacy Policy
Login